Comabbio, 11 agosto 2021.

A tutti i Comabbiesi,

la comunicazione di aggiornamento da parte di ATS Insubria evidenzia che nel nostro comune la situazione dei casi positivi si evolve, infatti i casi su Comabbio sono i seguenti:

i casi positivi sono 3

le persone in osservazione sono 1

i guariti di questa seconda ondata restano 125

La campagna vaccinale prosegue e a Comabbio sono ormai 758 i cittadini che hanno ricevuto la prima dose, pari al 66% della popolazione, di cui 524 anche la seconda dose, pari al 46%.

A decorrere dal 6 agosto è possibile svolgere alcune attività solamente se si è in possesso di GREEN PASS, ossia:

• Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso;

• Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;

• Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;

• Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;

• Sagre e fiere, convegni e congressi;

• Centri termali, parchi tematici e di divertimento;

• Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;

• Attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;

• Concorsi pubblici.

Green pass: tutte le regole

Il green pass è costituito da un QR Code, che può essere stampato su carta o scaricato in formato digitale sul proprio smartphone, che deve essere esibito per il controllo alle persone autorizzate.

L’unico strumento di verifica del certificato è la app Verifica C19, che rileva la validità e l’autenticità del certificato, senza informare quali sono i presupposti sulla base dei quali lo stesso è stato rilasciato.

Il titolare del trattamento è il Ministero della Salute, in persona del ministro pro tempore, ed è presso di lui che pertanto andranno indirizzati eventuali reclami ed esercitati i propri diritti previsti dal GDPR in materia di trattamento dei dati

Come si ottiene il Green Pass

Il GREEN PASS si ottiene in presenza di una di queste tre condizioni, alternative tra loro:

1. Aver avuto il Covid ed esserne guariti: in questo caso in certificato avrà validità di sei mesi a decorrere dalla data di emissione;

2. Aver effettuato un tampone rapido o molecolare risultato negativo nelle 48 ore precedenti l’utilizzo del certificato: in questo caso la validità è limitata all’evento per cui viene esibito;

3. Aver ricevuto almeno una dose di vaccino. In questo caso il pass si ottiene dopo quindici giorni dalla prima dose, o immediatamente dopo la seconda, ed ha validità di nove mesi a partire dalla seconda dose.

Restano SEMPRE confermate le regole relative all’uso dei dispositivi individuali di protezione:

in zona bianca, le mascherine devono essere obbligatoriamente indossate quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, compresi i mezzi di trasporto pubblico (aerei, treni, autobus), tranne quando si è in presenza soltanto di persone conviventi. 

Devono inoltre essere obbligatoriamente indossati all’aperto:

-    in tutte le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o siano possibili assembramenti o affollamenti (per esempio quando si è in coda o ci si trova in un mercato o in una fiera);

-    negli spazi all’aperto delle strutture sanitarie;

-    in presenza di persone delle quali si conosca una alterata funzionalità del sistema immunitario.

L’obbligo non è comunque previsto per:

-    bambini sotto i 6 anni di età;

-    persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina;

-    operatori o persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina (per esempio: chi debba interloquire nella L.I.S. con persona non udente).

Inoltre, non è obbligatorio indossare la mascherina, sia all’aperto che al chiuso:

-    mentre si effettua l’attività sportiva;

-    mentre si mangia o si beve, nei luoghi e negli orari in cui è consentito;

-    quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi.

Questa estate 2021 resta caratterizzata da regole e indicazioni che mai avremmo immaginato potessero far parte della nostra vita quotidiana, ma dobbiamo convivere con queste disposizioni.

Data l’eccezionalità della situazione che stiamo vivendo, dobbiamo assolutamente comprendere che solo con la nostra personale responsabilità possiamo evitare quei comportamenti pericolosi che potrebbero danneggiare la nostra salute e quella delle persone più fragili che vivono con noi e intorno a noi.

 

Il Sindaco Marina Paola Rovelli.

 

Altre notizie

 

Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?

Invia segnalazione

 

Torna all'inizio del contenuto