Comunicato stampa.

L’artista Ravo Mattoni realizzerà “un bacio” di Francesco Hayez a Comabbio.

Nei mesi scorsi la volontà dell’Amministrazione Comunale di far realizzare delle opere artistiche in centro paese in modo che questo possa essere valorizzato ed inserito in un circuito di “museo diffuso” in parte già attivo sul territori, è stato esplicitato dagli atti amministrativi, e con parere favorevole della Sovraintendenza, ne verrà realizzata una sulla parete esterna della scuola primaria “A. Liborio” di Comabbio.

La realizzazione dell’opera è affidata a Andrea Ravo Mattoni, uno street artist di Varese, classe ‘81, che con tecniche moderne è in grado di affascinare e trasportarci nel mondo dell’arte classica e la cui filosofia ben si lega agli scopi del progetto comunale.

“Diffondere la cultura pittorica mediante la tecnica della copia nell’arte che è una tradizione antichissima, io la ripropongo utilizzando un metodo estremamente moderno, l’uso delle bombolette; questo sicuramente incuriosisce lo spettatore e lo avvicina ad opere che potrebbero essere considerate distanti”

La scelta di realizzare un murales è anche determinata dal pensiero che quando i paesi sono molto piccoli e mancano quelle caratteristiche tecniche che permettono di aprire un museo tradizionale, fare sistema e unire le forze è la soluzione migliore; non più una singola località da visitare ma creare un insieme di luoghi che incuriosiscano i turisti, creando un percorso che invogli a scoprire un’area costituita da piccole realtà che hanno tanto da offrire.
L’idea del “museo diffuso”, a differenza di quello tradizionale, crea i suoi percorsi di visita all’interno di un’area geografica, nel nostro caso quella di Agenda21, dove i singoli luoghi vengono uniti attraverso itinerari tematici.

La narrazione è affidata a un sistema strutturato che, in modo lineare e completo, racconta le caratteristiche distintive del territorio e in questo contesto narrativo il museo riesce ad attrarre i turisti nell’ottica di un turismo “lento” “slow” in zone del territorio poco conosciute, in un’area che permetterà ai visitatori di vivere un’esperienza attiva tramite i percorsi stessi utilizzati per raggiungere i luoghi, e attraverso piccoli particolari da cercare lungo gli itinerari scoprendo anche le peculiarità dei luoghi e la storia locale.
Sarà realizzato Il Bacio-Episodio della giovinezza. Costumi del secolo XI, 1859, il cui originale è un olio su tela, cm 112 x 88, esposto alla Pinacoteca di Brera a Milano.

L’opera fu commissionata dal conte Alfonso Maria Visconti all’artista per creare un simbolo di patriottismo, infatti, Hayez frequentava i circoli indipendentisti dell’epoca risorgimentale ed era molto apprezzato da Giuseppe Mazzini.
Nel 1886 il proprietario lo donò alla Pinacoteca di Brera e in seguito l’opera assunse il semplice titolo de Il Bacio, e venne accolto subito come un simbolo del Risorgimento: il sentimento dei due giovani venne interpretato come amore per la patria e l’abbigliamento dell’uomo, in particolare il dettaglio del pugnale, venne visto come quello di un patriota pronto a combattere per il suo paese contro il nemico asburgico. Gli ideali risorgimentali volevano così essere testimoniati dinanzi all'opinione pubblica, esprimendo la volontà di cementare una nazione italiana in nome degli ideali di libertà ed indipendenza.

Il “work in progress” verrà raccontato sulla pagina fb della “Biblioteca di Comabbio”

Download
Scarica questo file (foto bacio.pdf)foto bacio.pdf[ ]180 kB

Altre notizie

Convocazione del Consiglio Comunale - Venerdì 20 Dicembre 2019

Convocazione del Consiglio Comunale - Venerdì 27 Maggio 2022

Il Consiglio Comunale è convocato in sessione ORDINARIA  per le  ore 20:45 di  VENERDI''  27 MAGGIO 2022 in prima convocazione, mediante seduta in modalità telematica convocato in ossequio alle formalità, prescritte dagli art. 3 e 4 del nuovo "Regolamento delle sedute degli organi collegiali in modalità telematica" approvato dal Consiglio Comunale  nella seduta del 27.4.2022 con atto n. 11, in sessione ORDINARIA di prima convocazione, per la trattazione del seguente  Ordine del Giorno:

Centri estivi diurni 2022 -Comabbio

AVVISO

 A tutte le Famiglie e ai genitori dei ragazzi  dai 3 ai 14 anni.

 

Oggetto:

centri estivi diurni  2022 -Comabbio

 


L’Amministrazione Comunale di Comabbio è lieta di organizzare presso i locali della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria n. 2 centri estivi per bambini da 3 a 14 anni.

Le esperienze presso i nostri centri estivi, avranno l’obiettivo di far vivere gli spazi che la natura del nostro paese offre.

Promuovendo momenti di socialità e solidarietà si vivrà la natura in modo giocoso, imparando a rispettarla e a proteggerla.

Il periodo di svolgimento dei campi estivi sarà dal 13/06/22 al 29/07/22 per la fascia 6/14 anni e 04.07.22 al 29.07.22 per fascia età 3/6 anni:

  • “CAMPANELLINO”

FASCIA ETA’ 3 – 6 ANNI - PRESSO SCUOLA INFANZIA - 8.00/16.00- DAL 04.07.22 al 29.07.22 Con servizio mensa.

 

  • CAMPO ESTIVO “ATTRAVERSO COMABBIO”

FASCIA ETA’ 6 – 14 ANNI - PRESSO SC. PRIMARIA– 8.00/16.00 -  DAL 13/06/22 al 29/07/22 NON SARA’ DISPONIBILE IL SERVIZIO MENSA, GLI UTENTI DOVRANNO PORTARE DA CASA IL PRANZO DA CONSUMARE AL SACCO.

 

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel 0331 968572 int 4    ore 9.00/13.00

Certi di fare cosa gradita, porgiamo cordiali saluti.

Il Sindaco

                    Dott.ssa Marina Paola Rovelli

1° Maggio - Festa dei lavoratori

(Costituzione Italiana. Art.4)La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

 

Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?

Invia segnalazione

 

Torna all'inizio del contenuto